VACCIPLANT e recenti esperienze su fragola.

Nell’areale di Policoro, in provincia di Matera, zona vocata alla coltivazione della fragola in serra, è stata svolta su una superficie di circa 4000 mq di fragola CV. Melissa, condotta in integrato, una prova con il Vacciplant per il controllo di Oidio e Botrite. Vacciplant, utilizzato in modalità preventiva ad intervalli di 7-10 giorni e in strategia e in modo complementare con i tradizionali chimici, ha permesso un controllo ottimale sia di Oidio che di Botrite, nonostante le condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo di queste avversità fungine. Nel testimone non trattato invece presenti sintomi sia su foglie e frutti.

Insieme all’ottima capacità di stimolazione dei meccanismi di difesa che ha permesso di contenere le infezioni, Vacciplant ha consentito una notevole riduzione dei residui.  Nelle altre aziende integrate dell’areale sono stati svolti diversi trattamenti fungicidi mentre nella prova di campo, con grande soddisfazione del produttore e del tecnico sono stati evitati tre trattamenti con antibotritici ed antioidici di sintesi, portando quindi a maturazione un prodotto conforme alle esigenze della filiera agroalimentare e nel rispetto dell’ambiente. La coltura infatti, non ha mostrato alcun sintomo di fitotossicità e nessun effetto negativo sulla pezzatura dei frutti.