Arysta

DODINA TARGATA SYLLIT PER ARYSTA.

news-image

Lo scorso 20 febbraio si è tenuta a Bologna l’edizione 2018 dell’evento Osservatorio Incontri, organizzata presso la sala conferenze della Regione Emilia Romagna per condividere le novità dell’anno in materia di difesa delle colture agrarie.

L’ ormai tradizionale appuntamento organizzato dal Servizio Fitosanitario della Regione è volto a tecnici, commercianti ed organizzazioni del settore con scopo di dare voce alle società di agrochimica, affinché possano fornire in anteprima un quadro delle novità che caratterizzeranno l’annata.

Nell’edizione 2018 sono stati illustrati i nuovi agrofarmaci di recente introduzione sul mercato, come pure le modifiche apportate a quelli già autorizzati intervallando ad ogni presentazione parti descrittive relative a ciascun prodotto con dati scientifici acquisiti grazie alle prove svolte sul territorio.

In questa edizione Arysta Lifescience Italia ha presentato in anteprima nazionale il nuovo prodotto Syllit 544 SC, una nuova formulazione a base di Dodina ad alto titolo (52,9% a.i. ) per la quale si prevede l’ ottenimento della registrazione entro il prossimo mese di marzo.

Da sempre Dodina è considarato uno dei principi attivi di punta per l’Azienda la quale ha dimostrato la volontà di difendere la molecola in sede europea ed è oggi pronta a rilanciarla sul mercato con una nuova formulazione innovativa dai molteplici aspetti positivi.

Durante la presentazione, il tecnico Lorenzo Tolotti ( Field development north Italy), ha spiegato come questo nuovo formulato sia stato sviluppato per poter coniugare l’ efficacia di un principio attivo storicamente noto con le crescenti esigenze delle attuali strategie di difesa.

Questa nuova formulazione differisce dalle passate formulazioni liquide per una maggiore granulometria delle particelle la quale ha reso il prodotto più selettivo verso le colture sensibili minimizzando i problemi legati a fitotossicità e rendendo possibile la miscelazione con altri prodotti per la difesa e nutrizione delle piante.

Le prove presentate hanno dimostrato ottima efficacia nei confronti delle principali patologie target (ticchiolatura melo e pero) pur utilizzando un minor quantitativo di a.i. rispetto alle vecchie formulazioni, consentendo in tal modo di ridurre i residui sulla frutta.

La nuova formulazione ha reso possibile una classificazione del prodotto favorevole dati i minori rischi per l’operatore e selettività nei confronti degli insetti utili.

Grazie a ciò è stato ridotto il tempo di carenza sul melo (da 40 a 28 giorni) rendendo il prodotto un’ottima alternativa per la difesa estiva della ticchiolatura con effetto collaterale nei confronti di Alternaria alternata.

Su pero Syllit 544 consente la difesa da Venturia pirina a partire dalle prime fasi di sviluppo grazie alla spiccata capacità di proteggere i sepali dagli attacchi anche in caso di trattamenti con temperature rigide e grazie alla limitatissima dilavabilità, utilizzato inoltre nel periodo estivo si è dimostrato in grado di contenere ticchiolatura con effetto collaterale su Maculatura bruna.

Arysta Italia ringrazia tutti i partecipanti per l’attenzione riservataci ed il Servizio Fitosanitario della regione Emilia Romagna per l’ impegno dimostrato nell’ organizzazione dell’ evento.